lettere 1932

All'apertura dell'albergo si ritrovano tracce di storia passata e vissuta all'interno di queste mura. Quest'anno, dal fondo di un armadio della biblioteca dell'hotel, è venuto allo scoperto un antico baule in legno contenente la corrispondenza degli anni '30 tra la moglie del proprietario dell'hotel, nonchè nonna degli attuali proprietari, e sua sorella. L'intestazione della carta riporta il loro nome di famiglia, Madeleine, e del loro negozio tenuto a Jersey negli anni in cui il proprietario dell'albergo incontrò sua moglie durante una vacanza. Si trattava di un negozio di alta moda, abiti e cappelli disegnati e tagliati da loro su ordinazione. Il colpo di fulmine portò Juliette a seguire Gino sul Lago di Como e ad occuparsi insieme a lui dell'albergo. Grazie alla sua ottima conosceza delle lingue allietava il soggiorno dei clienti, principalmente stranieri, con racconti e storie di vita passata.